Broker opzioni binarie: gli enti regolamentatori in Europa e come controllare se un broker è regolamentato

broker regolamentati

 

Opzioni Binarie: trading altamente speculativo

 

Il trading online con le opzioni binarie è un’attività altamente speculativa, classificabile tra l’attività vera e propria di investimento, seppur speculativo, e l’attività delle scommesse online.

 

L’opzione binaria è cioè borderline tra il concetto di strumento derivato, come futures ed opzioni classiche, e il concetto di scommessa finanziaria.

 

Si tratta di un settore in forte crescita, e con esso sono nati una miriade di broker specializzati in opzioni binarie.

 

Un numero non esiguo di essi hanno messo in pratica procedure non corrette da diversi punti di vista ai danni dei clienti investitori.

 

Già non è semplice guadagnare in modo metodico e regolare nel trading.

 

Non solo con le opzioni binarie ma in generale con tutti gli strumenti finanziari (e in riferimento allo specifico caso  delle opzioni binarie puoi leggere il post dedicato alla statistica delle piattaforme di opzioni binarie).

 

Quindi perlomeno scegli un broker serio, corretto ed affidabile.

 

Per questo motivo è necessario scegliere un broker per opzioni binarie regolamentato da uno dei principali enti regolamentatori con sede in Europa.

 

 

 

Gli enti regolamentatori in Europa e il caso di Cipro

 

Per poter ottenere la licenza di broker dall’ente regolamentatore nazionale, soprattutto da quelli dei principali Stati Europei, il broker deve adottare precise procedure interne e nei confronti del cliente.

 

Ciò significa possedere specifici criteri di qualità e di affidabilità.

 

Sia per quanto riguarda la piattaforma di trading sia in relazione alle procedure interne atte a prevenire truffe ai danni dei clienti e distrazione dei loro patrimoni.

 

Quali sono questi enti di regolamentazione finanziaria?

 

I principali enti di regolamentazione più importanti a livello europeo sono:

 

 

BaFIN in Germania

 

Link al sito versione inglese https://www.bafin.de/EN/Homepage/homepage_node.html

bafin regolamentazione broker opzioni binarie
 

Financial Conduct Authority (FCA) in Gran Bretagna

 

Un link utile è questo https://register.fca.org.uk per la ricerca del broker e vedere se e da chi ha ottenuto la licenza ad operare.

 

FCA regolamentazione broker opzioni binarie

 

 

Autorité des Marchés Financiers (AMF) in Francia

 

Interessante è questo link alla lista dei broker binary non autorizzati http://www.amf-france.org/Epargne-Info-Service/Placements-a-haut-risque-ou-arnaques-les-conseils-de-l-AMF/Listes-noires-des-sites-non-autorises.html?

 

AMF France regolamentazione broker opzioni binarie 2

 

 

Commissione nazionale per le società e la Borsa (Consob), in Italia

Link http://www.consob.it

 

La Consob, istituita nel 1974, è l’Autorità Italiana per la Vigilanza dei Mercati Finanziari, incluso quello relativo alle opzioni binarie.

 

Consob regolamentazione broker per opzioni binarie

 

 

Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC) a Cipro

 

Link http://www.cysec.gov.cy/en-GB/home/

 

CySEC regolamentazione broker opzioni binarie

 

Un caso particolare è la CySEC, ente regolatore di Cipro, che ha assunto nel corso degli anni un ruolo particolare nel mondo del forex, dei cfd e ultimamente delle opzioni binarie.

Questo grazie principalmente ai vantaggi fiscali che la normativa cipriota offre agli operatori finanziari.

 

 

Alla base della normativa Europea vi è la direttiva dell’Unione Europea MiFID, che i broker attivi nei paesi dell’UE sono tenuti a rispettare.

 

Esistono sicuramente broker non regolamentati eppur seri, affidabili e che operano in assoluta correttezza nei confronti del cliente.

 

In ogni caso Binary Option Italia consiglia e promuove solamente broker regolamentati.

broker forex cfd opzioni binarie regolamentati

 

 

La regolamentazione in Italia: dalla Consob nuove comunicazioni sulle opzioni binarie

 

La Consob è il riferimento numero uno per chi decide di investire sulle opzioni binarie e sui principali strumenti finanziari in Italia.

 

Tale organo, infatti, non solo si occupa delle misure di controllo sulle attività finanziarie svolte in Italia, ma soprattutto rilascia le autorizzazioni per poter operare in tale settore.

 

Sempre più attenta nel fornire le migliori misure di controllo sulle opzioni binarie, la Consob ha di recente lanciato una nuova campagna di informazione su come qualificare tali strumenti da parte dei risparmiatori.

 

Questo per offrire utili indicazioni su come scegliere queste tipologie di strumenti finanziari e ricercare solo broker regolamentati sulle opzioni binarie.

 

Puoi consultare la pagina ufficiale della Consob della lista dei broker di opzioni binarie autorizzati al link http://www.consob.it/web/area-pubblica/imprese-di-investimento1

 

L’elenco è regolarmente aggiornato dalla Consob.

 

Prendiamo ad esempio due fra i broker binari regolamentati e sponsorizzati da Binary Option Italia

 

 

IQOption

 

 

Impresa di investimento comunitaria: IQOPTION EUROPE LTD.

 

Sede legale: 19, Spyros Kyprianou Avenue

 

Città: 3070 - Limassol

 

Stato: Cipro

 

Iscrizione all'elenco:0008204/15 del 03/02/2015 - iscrizione all'elenco:4090

 

SERVIZI ESERCITABILI IN ITALIA

 

  1. Affitto di cassette di sicurezza e amministrazione di strumenti finanziari per conto dei clienti, inclusi la custodia e i servizi connessi come la gestione di contante/garanzie collaterali (notifica d'iscrizione n. 0008204/15 del 03/02/2015)

  2. Concessione di crediti o prestiti agli investitori per consentire loro di effettuare un'operazione relativa a uno o piu' strumenti finanziari, nella quale interviene l'impresa che concede il credito o il prestito (notifica d'iscrizione n. 0008204/15 del 03/02/2015)

  3. Servizio di cambio quando tale servizio e' collegato alla prestazione di servizi di investimento (notifica d'iscrizione n. 0008204/15 del 03/02/2015)

  4. Esecuzione di ordini per conto dei clienti (notifica d'iscrizione n. 0008204/15 del 03/02/2015)

  5. Ricezione e trasmissione di ordini riguardanti uno o piu' strumenti finanziari (notifica d'iscrizione n. 0008204/15 del 03/02/2015)

 

Per informazioni sull'impresa e su eventuali limitazioni operative, si rinvia al sito della competente Autorità di vigilanza del Paese di origine.

 

 

24Option

 

 

Impresa di investimento comunitaria: RODELER LIMITED

 

Sede legale: 39 Kolonakiou Street

 

Città: 4103 - Limassol

 

Stato: Cipro

 

Iscrizione all'elenco: n. 0087973/13 del 08/11/2013  - iscrizione all'elenco: 3853

 

SERVIZI ESERCITABILI IN ITALIA

 

  1. Affitto di cassette di sicurezza e amministrazione di strumenti finanziari per conto dei clienti, inclusi la custodia e i servizi connessi come la gestione di contante/garanzie collaterali (notifica d'iscrizione n. 0087973/13 del 08/11/2013)

  2. Concessione di crediti o prestiti agli investitori per consentire loro di effettuare un'operazione relativa a uno o piu' strumenti finanziari, nella quale interviene l'impresa che concede il credito o il prestito (notifica d'iscrizione n. 0087973/13 del 08/11/2013)

  3. Servizio di cambio quando tale servizio e' collegato alla prestazione di servizi di investimento (notifica d'iscrizione n. 0087973/13 del 08/11/2013)

  4. Esecuzione di ordini per conto dei clienti (notifica d'iscrizione n. 0087973/13 del 08/11/2013)

  5. Ricezione e trasmissione di ordini riguardanti uno o piu' strumenti finanziari (notifica d'iscrizione n. 0087973/13 del 08/11/2013)

 

Per informazioni sull'impresa e su eventuali limitazioni operative, si rinvia al sito della competente Autorità di vigilanza del Paese di origine.

 

 

Potenziali rischi nella scelta di un broker non regolamentato

 

Ma quali sono i potenziali rischi nel caso in cui si scelga un broker non regolamentato?

 

1) Attività illecita di trading con i capitali dei clienti

 

Una tipica attività illecita che il broker potrebbe intraprendere è quella di effettuare attività di trading in conto proprio utilizzando però il capitale di rischio dei clienti.

 

Un broker regolamentato deve necessariamente segregare le risorse finanziarie dei clienti da quelle del broker stesso, evitando così una commistione fra i capitali e la possibilità del broker di distrarre capitali.

 

Segregando i conti ed applicando corrette procedure interne, il rischio di utilizzo illecito di fondi dei clienti dovrebbe essere scongiurato.

 

2) Manipolazione delle quotazioni dei sottostanti

 

Altro potenziale rischio è la manipolazione delle quotazioni degli asset da parte della piattaforma del broker per portare l'opzione binaria da in-the-money a out-of-the-money.

 

 

Questo soprattutto in fase di chiusura dell’opzione, cioè nel corso degli ultimi secondi di contrattazione.

 

Per questo motivo i broker regolamentati pubblicano per ogni asset il prezzo di chiusura alle varie scadenze in modo che il trader possa confrontare questa quotazione con quella delle piattaforme ufficiali di trading.

 

 

3) Costi occulti

 

Altro potenziale rischio può essere l’addebito di elevati costi, soprattutto nella fase di prelievo.

 

I costi di trading e di gestione a carico del trader sono sempre elencati nelle Terms & Conditions del broker.

 

Leggendo attentamente le Condizioni legali nel sito del broker si possono quindi evitare spiacevoli sorprese.

 

 

4) I vizi occulti del bonus di benvenuto

 

Altro punto molto dibattuto ultimamente è quello sui bonus di benvenuto.

 

I broker, e fino a poche settimane fa anche quelli regolamentati, cercano, a volte anche in modo molto insistente e quindi scorretto, di far accettare dal cliente il bonus di ingresso.

Perchè?

 

Perchè il bonus obbliga il trader ad effettuare un certo numero di transazioni prima di poter effettuare prelievi, limitando quindi di fatto la libertà di fare prelievi.

 

Ad esempio, depositando €250 ed accettando un bonus del 50% pari a €125, il trader potrebbe essere costretto a tradare per un valore pari a 30 volte il valore del bonus prima di poter effettuare un qualsiasi prelievo.

 

Cioè deve fare operazioni per un controvalore pari a €3.750 prima di fare una richiesta di prelievo, inclusi tra l'altro i €250 che ha depositato.

 

Quindi se dopo un verto numero di operazioni è in utile e vuole ritirare l'ammontare dell'utile, non può farlo finché non ha tradato per un totale di €3.750.

 

Per questo motivo i principali broker binary regolamentati stanno addirittura eliminado il bonus dalle loro pratiche commerciali.

 

 

5) Difficoltà nell'effettuare i prelievi

 

Infine, forse il caso più grave fra le scorrettezze perpetrate dai broker truffa è quello in cui il broker cerca di dissuadere il cliente dal ritirare i propri soldi.

 

Spesso tramite la concessione di un ulteriore bonus (e quindi con ulteriori limiti al prelievo successivi all'accettazione del bonus stesso), altre volte convincendo il cliente che continuando nell'attività di trading sarà possibile recuperare le perdite eventualmente subite.

 

Binary Option Italia suggerisce quindi la scelta di un broker regolamentato e di valutare attentamente le condizioni legali pubblicate sul sito.

 

 

Per un approfondimento della lettura delle condizioni legali connessi ai conti binari leggi la pagina dedicata.

 

 

Salva